Radio Logo
RND
Ouça {param} na aplicação
Ouça Radio 24 - Focus economia na aplicação
(171.489)
Guardar rádio
Despertar
Sleeptimer
Guardar rádio
Despertar
Sleeptimer
Página inicialPodcastsEconomia
Radio 24 - Focus economia

Radio 24 - Focus economia

Podcast Radio 24 - Focus economia
Podcast Radio 24 - Focus economia

Radio 24 - Focus economia

juntar

Episódios Disponíveis

5 de 30
  • Il risparmio degli italiani
    Presentata l'indagine annuale Acri-Ipsos su "Gli Italiani e il Risparmio". Resta "molto alta", al 45%, la percentuale di italiani che sono riusciti ad accumulare con tranquillità risparmi negli ultimi 12 mesi, guardando soprattutto al futuro. Al contempo, però, è tornato a risalire, al 19% del 2021 contro il 16% del 2020, il numero di famiglie che ha fatto ricorso a risorse proprie o a prestiti, descrivendo quindi, "una situazione meno rosea che ha portato ad associare il risparmio a un senso di sacrificio". La proroga del superbonus Nella legge di bilancio il Superbonus per l'efficientamento energetico sarà prorogato al 31 dicembre 2023 ma non per tutte le tipologie di edifici: sì a condomini e Iacp (Istituti autonomi case popolari), no agli edifici unifamiliari (il beneficio fiscale varrà solo fino al 2022). Una "selettività" che sta però suscitando molte reazioni, nelle forze politiche e tra le imprese. Il dopo quota 100 Il 31 dicembre 2021 si chiuderà la finestra triennale di quota 100. La misura ha consentito di accedere alla pensione anticipata a chi ha raggiunto il requisito anagrafico di 62 anni di età e di un anzianità contributiva minima di 38 anni. Il nuovo cantiere delle pensioni resterà aperto fino alla stesura della legge di bilancio, perché la Lega punta a correggere la rotta per il dopo Quota 100 tracciata ieri in Cdm dal ministro Franco: una transizione rapida di due anni offrendo nel solo 2022 la possibilità di una Quota 102 (possibilità di uscita con 64 anni di età e 38 di contributi), che nel 2023 si trasformerebbe in Quota 104 per poi rientrare nel 2024 nel solco della riforma Fornero. Ospiti: Andrea Alemanno, direttore Ricerca Ipsos, Mauro Salerno, Il Sole 24 Ore, Marco Rogari, Il Sole 24 Ore
    10/20/2021
  • Verso la manovra<br>
    Ultime limature per il Documento Programmatico di Bilancio, lo schema della Manovra che il governo si prepara a inviare oggi a Bruxelles. Stamattina si è riunita a Palazzo Chigi la cabina di regia con le forze della Maggioranza mentre il Consiglio dei Ministri è stato convocato nel pomeriggio. Alla prossima manovra saranno destinate risorse pari all'1,2% di Pil e il valore si aggirerà intorno ai 23 miliardi. Emerge al termine della cabina di regia. Uno dei nodi più delicati riguarda il Fisco. L'esecutivo sarebbe orientato a dedicare al taglio delle tasse circa 8 miliardi ma proprio dalla cabina di regia sarebbero arrivate spinte a prevedere un intervento ancora più consistente. Settore della carta Il tasso di riciclo degli imballaggi di carta e cartone in Italia ha superato nel 2020 con 15 anni di anticipo l'obiettivo europeo dell'85% fissato per il 2035, toccando l'87,3%. Lo afferma l'Unione nazionale delle imprese di recupero e riciclo maceri (Unirima) presentando il Rapporto 2021, realizzato con Althesys. Nel contesto globale che ha risentito della crisi pandemica, spiega Unirima, i 600 impianti di riciclo distribuiti in Italia hanno prodotto 6,8 milioni di tonnellate di carta da macero, aumentando del 3,2%, la produzione di materia prima rispetto all'anno precedente e rispondendo adeguatamente al fabbisogno del mercato. La siderurgia in Italia Questa mattina il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha tenuto una relazione sull'acciaio alla Commissione attività produttive della Camera. Il riassetto della siderurgia nazionale è sempre stato promesso dal ministro. Il settore nell'ultimo anno ha visto diversi cambiamenti. L'ultimo è stato a settembre, quando l'acciaieria Ast di Terni è passata da Thyssenkrupp al gruppo Arvedi ed è tornata di proprietà italiana dopo 26 anni di controllo tedesco. Ospiti: Gianni Trovati, Sole 24 Ore, Avv. Massimo Medugno, direttore generale Assocarta, Paolo Bricco, Sole 24 Ore.
    10/19/2021
  • I prezzi dell'energia continuano ad aumentare
    Se dalla Russia non arriva abbastanza gas, dall'Opec+ non arriva abbastanza petrolio. È una scarsità di offerta sempre più evidente ad alimentare la corsa dei prezzi. Anche per il greggio, che continua ad aumentare di prezzo.Il Brent, che da inizio anno ha guadagnato oltre il 60%, oggi sfiora la soglia degli 86 dollari al barile, mentre il Wti si è spinto sopra 83 dollari, in rialzo per la nona settimana consecutiva. Un rally così prolungato non si verificava dal 2015. E forse non è un caso che le scorte petrolifere dei Paesi Ocse si siano ormai ridotte ai minimi proprio dal 2015. È un capovolgimento notevole rispetto all'anno scorso, quando la paralisi da pandemia faceva traboccare i serbatoi di stoccaggio, addirittura al punto da provocare un crollo sotto zero del valore del Wti. Dietro la notizia Dopo il Covid, nuove nuvole si stagliano sull'orizzonte internazionale: quelle della stagflazione. L'eventualità è stata evocata per la prima volta qualche mese fa dall'economista Nouriel Roubini, che aveva già previsto la crisi finanziaria del 2007-2009. Ciò che è più grave è che i mercati finanziari cominciano a temere un simile scenario, nonostante i governatori di numerose banche centrali continuino a sostenere che la crescita dei prezzi delle materie prime e degli altri beni sia solo temporanea. Speciale elezioni amministrative C'era tempo fino a oggi alle 15 per votare ai ballottaggi per eleggere i sindaci di 65 Comuni, inclusi 10 capoluoghi di provincia: Roma, Torino, Trieste, Varese, Savona, Latina, Benevento, Caserta, Isernia e Cosenza. Coinvolti circa 5 milioni di italiani. Al primo turno al centrosinistra: Milano, Bologna e Napoli Ospiti: Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia, Alessandro Plateroti, editorialista del Sole 24 Ore, Elisabetta Fiorito, Radio24
    10/18/2021
  • Classifica degli sprechi
    Come ogni venerdì, torna la poco invidiabile classifica con la Top Five degli sprechi di risorse pubbliche. Imprese che si rimboccano le maniche Il caso di oggi è Zerynth che supporta le aziende nella digitalizzazione dei processi industriali e nello sviluppo di prodotti connessi e innovativi. La piattaforma di Zerynth è un set completo di strumenti hardware-software progettato per consentire la trasformazione digitale in modo veloce, flessibile e sicuro. Installando i dispositivi di Zerynth in macchinari anche di vecchia generazione, in pochi giorni è possibile avere un impianto connesso e smart. Fisco Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto fiscale, che contiene anche le misure per la sicurezza sul lavoro. È stato rifinanziato per il 2021 con 100 milioni di euro il fondo ecobonus per l'acquisto di veicoli a basse emissioni. I fondi a disposizione sono dunque inferiori rispetto a quanto previsto dalle prime bozze del decreto, dove erano pari a 300 milioni. Ospiti: Gabriele Montelisciani, fondatore di Zerynth, Giorgio Pogliotti, Sole 24 Ore.
    10/15/2021
  • I tre fronti del governo: green pass, lavoro e fisco
    Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha convocato una cabina di regia alle 18. Lo si apprende da fonti governative. Domattina è prevista una riunione del Consiglio dei ministri con al centro le misure sul fisco e sulla sicurezza sul lavoro, ma nell'agenda del governo in questi giorni c'è anche il Documento programmatico di bilancio (Dpb) da inviare a Bruxelles con l'ossatura della manovra. Alitalia, pronta all'atterraggio Oggi decolla l'ultimo volo di Alitalia e cala il sipario su una storia lunga 75 anni con il volo Az 1586. Si chiude così la storia della più grande compagnia aerea italiana.Quando poco dopo le 23 di oggi atterrerà a Roma Fiumicino il volo partito da Cagliari alle 22.05, la vecchia Alitalia lascerà il campo alla nuova Ita, pronta a decollare dal prossimo 15 ottobre. Si parte con 2800 dipendenti e 52 aerei con la previsione del piano industriale di una progressiva crescita della flotta fino a raddoppiarla nel 2025. E' un decollo al minimo nella storia di Az che è arrivata ad avere fino a 20 mila dipendenti. Ospiti: Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore, Gianni Dragoni, Il Sole 24 Ore
    10/14/2021

Sobre Radio 24 - Focus economia

Website da estação

Ouve Radio 24 - Focus economia, Radio 24 - 100 secondi E várias outras estações de todo o mundo com a aplicação radio.pt

Radio 24 - Focus economia

Radio 24 - Focus economia

Descarregue agora gratuitamente e ouve facilmente o rádio e podcasts.

Google Play StoreApp Store

Radio 24 - Focus economia: Podcast do grupo

Radio 24 - Focus economia: Rádios do grupo

Information

Devido às restrições do seu browser, não é possível reproduzir directamente esta estação no nosso website.

No entanto, você pode tocar a estação aqui no nosso Popup-Player radio.pt.

Radio